3 novembre 2007

www.esonet.org

SITO

Qui si possono trovare delle cose interessanti. C'è una biblioteca elettronica con E-Book sull'esoterismo gratuitamente scaricabili in diverse lingue. C'è pure una enciclopedia mitologica divisa per tradizioni. Utile per chi sa scegliere le informazioni.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Beh concordo con le tue stroncature ma non concordo con la recensione positiva ad esonet. Anche nel cassonetto dell' immondizia trovi cose a volte meno fetenti ma ciò non vuol dire nulla.
Esonet, e-book a parte, é uno dei tanti (troppi) siti-monnezza sullo pseudoesoterismo in circolazione. Pure esopedia fa pena.
Notevoli però le stroncature dello Studio Bastet, di Damanhur e di Macrolibrarsi (anche se non capisco il tuo amore per gli Usa al di là dello scemume da sinistra da ridere alla No logo di questa editrice). Sono il ritratto sputato. Lo Studio Bastet poi compare in cima alle pagine in ogni ricerca: ma questa gente paga ?!
Non sottoscrivo nemmeno il tuo evidente amore per René Guénon che scrive tante di quelle bischerate da far paura. Come l' idea che la terra santa dei templari é l' "Agartha" e via discorrendo. Non é meno esoterismo-spazzatura di Macrolibrarsi. Credimi.
L' unico vero esoterismo é la semplice documentazione diretta attraverso i testi antichi. Il resto, tutta robaccia moderna, é monnezza.
In ogni caso avanti così. Pur con qualche guenonata in meno e con qualche riferimento alla "scienza" in meno.

incognitus ha detto...

Procedo alla difesa d'ufficio di René Guénon. Se è vero che l'unico vero esoterismo è la documentazione diretta attraverso i testi antichi, sorge il problema non trascurabile dell'interpretazione. L'unico autore che si è occupato in maniera seria e rigorosa di restituire al linguaggio esoterico il suo significato originario, è proprio Guénon. E' lui che ha distinto lo spirito dall'anima, l'essenza dalla sostanza... E' lui che ha tradotto buddhi con "intelletto" mentre tutti gli altri traducevano con "ragione" o "mente"... E' lui che ci ha spiegato i termini dell'induismo, del taoismo, dell'esoterismo islamico, ecc. mettendoci in guardia contro le mistificazioni e gli abusi degli autori moderni ed occidentali. E' lui che ci ha mostrato tutte le falsità e l'inconsistenza dottrinale dell'occultismo, dello spiritismo e della società teosofica...
Certo, quando si raffrontano tra loro le opere di Guénon, sembra quasi che non siano dello stesso autore: in una rifulge per concretezza e razionalità, nell'altra sembra un visionario che si lascia suggestionare dai miti e dalle chimere!
La contraddizione è nella natura umana. Ciò non toglie che Guénon abbia costituito per molti l'unico collegamento valido per superare la modernità e ritrovare la saggezza degli antichi.
Se poi lui è monnezza, cosa dovremmo dire degli altri?

Aggiungo anche una breve difesa della scienza. Con tutti i difetti che ha, è l'unica cosa seria che ci rimane dopo la corruzione degli altri metodi conoscitivi. E per quanto corrisponda ad una visione limitata e materialistica, è ancora conciliabile con la dimensione spirituale.